________________________________________________________________________________ IN COSTRUZIONE...

 

...hanno scritto di noi...             da "Il Gazzettino"  giovedì 11 novembre 2004

Domenica, 10 ottobre 2004

Prata, Marcia benefica tra i corsi dei fiumi 

Il ricavato della manifestazione è servito per l’adozione a distanza di un bambino brasiliano 

L'iniziativa inserita nella sagra del baccalà La gara non competitiva di 6 e 12 chilometri ha visto la partecipazione di 250 atleti 

“Se avessimo un cuore sempre aperto al godimento delle cose buone che Dio ci offre ogni giorno, avremmo anche la forza sufficiente per sopportate il male, quando arriva”. Con questa riflessione di Goethe il Gruppo Marciatori Stilbagno di Prata ha organizzato la prima "Marcia tra i fiumi" non competitiva di 6 e 12 chilometri, manifestazione inserita nella "Sagra del baccalà" tenutasi a Ghirano di Prata. Ma se i marciatori, oltre 250, hanno realmente camminato lungo i fiumi Meduna e Livenza, idealmente hanno varcato l'oceano Atlantico. Il ricavato della. camminata, infatti, è servito per realizzare un'adozione a distanza di un bambino ospitato nella struttura "Nuova Speranza" gestita a San Matteo in Brasile dalla famiglia Bordoni Egidio e Luisa, collegati alla Diocesi di Vittori Veneto. Una manifestazione, quella posta in essere dal sodalizio pratese che sicuramente avrà un crescendo nei prossimi appuntamenti, in quanto i responsabili del Gruppo "Stilbagno" mettono al primo posto la solidarietà, attraverso la quale si può riconoscere ancora una volta l'elevato grado di sensibilità sia dei numerosi partecipanti che di tutti gli sponsor. In questo caso, è stata scelta un' adozione a distanza, ma delle innumerevoli manifestazioni che la "Stilbagno" ha organizzato in questi ultimi anni, a beneficiare della solidarietà sono state le associazioni di volontariato che operano sul territorio.

RZ.

__________________________________________________________________________________________

 

...hanno scritto di noi...  da "Il Messaggero Veneto" di venerdì 05 novembre 2004

Domenica, 10 ottobre 2004

Prata, marcia benefica: record di partecipanti 

PRATA. Marciare per beneficenza. L'invito del Gruppo Marciatori Ceramiche Stilbagno che ha organizzato a Ghirano la prima edizione della "Marcia tra i Fiumi", è stato raccolto da circa 250 marciatori. È stato così possibile realizzare un'adozione a distanza per un anno di un bambino nella struttura "Nuova Esperanza" gestita a San Matteo in Brasile dalla famiglia di Egidio e Luisa Bordoni, in collegamento con la diocesi di Vittorio Veneto. «Speriamo che la marcia, corsa non competitiva di 6 e 12 chilometri in percorso misto tra Ghirano, Mansuè e Portobuffolè, registri anche nella prossima edizione questi risultati» si augura il presidente del Gruppo Marciatori Stilbagno, Lorenzo Marcon, il quale aggiunge: «questa manifestazione che, tra l'altro, è riuscita nell'intento di valorizzare un territorio ed un ambiente poco conosciuti, ha dimostrato, una volta di più, l'elevato grado di sensibilità degli sponsor e dell'Associazione Ghirano Porte Aperte che ci ha fornito assistenza logistica». Per la prossima edizione della marcia, che rimarrà collegata ad un intento benefico, si stanno studiando nuove soluzioni per arrivare a disegnare un percorso di circa venti chiìometri. (g.b.)

__________________________________________________________________________

 

...hanno scritto di noi...             da "Il Gazzettino"  giugno 2003

Domenica, 25 Maggio 2003

Il coraggio in marcia
Prata

Per solidarietà hanno camminato in oltre 400, alla 6^ Edizione della "Marcia di Santa Lucia, Patrona di Prata", non competitiva di 6, 11 e 21 km. organizzata dal Gruppo Marciatori "Ceramiche Stilbagno.Com" con il supporto di Alpini, Carabinieri in congedo, gruppo Aro di Prata e l'assistenza dei Volontari della Cri.

Il ricavato (3.273,00 euro) della scarpinata, frutto pure delle numerose e consistenti offerte degli operatori economici della zona, è stato interamente devoluto alla Fondazione Biasotto , il sodalizio che proprio qualche tempo fa si è dotato di un nuovo mezzo, messo gratuitamente a disposizione di quanti si trovano in difficoltà nel recarsi da casa ai luoghi di cura con i propri mezzi. Una manifestazione, quella posta in essere dal Gruppo "Ceramiche Stilbagno.Com" che ogni anno registra un crescendo di partecipanti che camminano per solidarietà.

Non mancanoapparato femminile.

Laura Zilli

__________________________________________________________________________

 

...hanno scritto di noi...             da "Il Gazzettino" di martedì 11 giugno 2002

PRATA, domenica 19 maggio, quinta edizione...

Marcia di solidarietà

Tutto al di là di ogni più rosea aspettativa. Questo il commento di quanti hanno organizzato la 5^ Marcia di Santa Lucia messa in cantiere dal Gruppo Sportivo Marciatori Ceramiche Stil Arredobagno, con il supporto del Gruppo Alpini, del Gruppo Carabinieri in Congedo, Gruppo Aro, Gruppo Volontari della Croce Rossa Italiana, tutti gruppi locali. Su tre percorsi di 6  11 21 chilometri, oltre 400 marciatori (per la loro generosità definiti "scarpe d'oro") hanno camminato all'insegna della solidarietà. Questo perchè, l'intero ricavato di 3.600 euro (oltre 7 milioni delle vecchie lire) è stato devoluto alla "Fondazione Biasotto".

Romano Zaghet.

__________________________________________________________________________

 

...hanno scritto di noi...             da "Il Popolo" di domenica 13 maggio 2001

PRATA, domenica 20 maggio, quarta edizione...

Marcia S. Lucia

Tre percorsi all'insegna della solidarietà

Domenica 20 maggio si svolge la "Marcia Santa Lucia" giunta quest'anno alla sua 4^ edizione; è Non Competitiva e copre un percorso di 6-11-21 km.

Molte sono state le aziende che hanno aderito a questa iniziativa, mettendo in palio premi e riconoscimenti per tutti: il 4° Trofeo Ceramiche Stil Arredobagno al gruppo più numeroso, trofei e premi ai gruppi scuola più numerosi, al più anziano, al più giovane e al gruppo più bizzarro.

Questa marcia vede inoltre la partecipazione di alunni delle scuole elementari e medie dei comuni di Prata e di Brugnera e le varie associazioni di volontariato operanti nel comune.

Tutti insieme dunque per sostenere la Fondazione Biasotto che recentemente ha concretizzato l'assistenza medico domiciliare con il Distretto Ovest di Sacile coinvolgente i sei comuni della Pedemontana. In futuro allargherà le proprie prestazioni al Distretto Est e quindi all'intera provincia di Pordenone.

"La speranza ha bisogno del tuo aiuto" recita lo slogan che pubblicizza la locandina della quarta Marcia ed è proprio la speranza che la prevenzione prima e le cure poi, possano debellare definitivamente le malattie proprie dell'apparato femminile. E' doveroso ricordare che, grazie alla Fondazione Biasotto, esiste un servizio gratuito e domiciliare di cure prestate da medici e volontari i quali mettono a disposizione il loro tempo libero per aiutare chi è meno fortunato.

Appuntamento quindi numerosi, a domenica, per questa marcia di solidarietà che porta il nome della patrona della Parrocchia e per trascorrere alcune ore serene in amicizia.

Laura Zille.

__________________________________________________________________________

 

hanno scritto di noi...                da "Il Gazzettino" di domenica 27 maggio 2001

PRATA, In 500 all'appuntamento organizzato con il supporto di bersaglieri e alpini. Il ricavato devoluto alla Fondazione Biasotto

Una marcia per la solidarietà

Prata Erano quasi 500 i marciatori che domenica scorsa hanno camminato per 6 - 11 e 21 km alla "Marcia di Santa Lucia" giunta alla IV edizione organizzata dalla Ceramiche Stil Arredobagno, con il supporto di Alpini, Bersaglieri,  Carabinieri in congedo, con il Gruppo Aro di Prata e con l'assistenza dei volontari della Croce Rossa Italiana locale. Numerose le coppe e trofei messi a disposizione dagli operatori economici e particolarmente gradito (oltre che gustato) il panino più lungo della "Zona del Mobile" preparato dai panifici Follador e Nardo.

Per la cronaca, l'assessore allo sport e cultura Luigi Puiatti ha premiato i vari gruppi, in particolare la classe prima C della scuola media G. Ungaretti, che, con  in testa la professoressa Paola Costantini si è aggiudicata il trofeo riservato alle scolaresche, mentre ai più piccoli è stato donato un simpatico peluche.

Il ricavato della manifestazione (6 milioni) come sempre è stato devoluto alla "Fondazione Biasotto".

Romano Zaghet.

__________________________________________________________________________